un telefilm tira l'altro

Pubblicato il da carmilla

la mia passione per i telefilm o serie tv si perde nel tempo, avevo 3anni quando ho visto la prima puntata della mia vita di SPAZIO1999 (serial fantascienza anni'70 con Martin Landau). Avevo una paura terribile quando Maya, l'aliena buona, si trasformava in orrendi mostri, e mi rifugiavo tra le braccia di mia sorella Giuliana! Quello è stato l'inizio, forse vedere un mostro a 3anni ti fà credere che i mostri esistono davvero, e così nasce la mia passione per l'horror.Da piccola passavo ore davanti alla tv, le mie sorelle mi dicevano che sarei diventata scema, ma il tubo catodico mi ipnotizzava in ogni sua forma: varietà, cartoni, telefilm, film...il risultato è stato che dopo le superiori ho deciso di iscrivermi al DAMS e mi sono laureata in spettacolo.

Ma la vita non è un film e neppure una serie tv, quindi per sopravvivere ho dovuto mettere da parte le mie passioni e i miei studi e andare oltre, talmente tanto oltre che ora mi trovo a occuparmi di dichiarazioni dei redditi! Alle volte vorrei poter fare plin plin (suono onomatopeico) con il naso come Samantha e vivere un'altra vita, mica per forza una Vita da strega, andrebbe bene anche la vita di Elaine la segretaria di Ally McBeal.

Tra un lavoro e un altro, la costante restano le serie tv, le vecchie e sempre verdi:  Buffy, legata alla mia vita universitaria e alle pizze mangiate a letto, Ally Mcbeal e l'isteria, Streghe che non mi è mai piaciuta particolarmente ma vedevo per abitudine, Star Trek che mi ha accompagnato da quando ero ragazzina, e taaaante altre...fino alle nuove, alcune belle altre meno belle.

Io divoro qualsiasi cosa, dai drama alle comedy, dai crime ai fantasy, dai legal ai scy-fi.

Una delle recenti passioni è stata Battlestar Galactica (remake della serie 70) il classico viaggio interstellare di una flotta, ma caratterizzato da un unico nemico i Cylon creati dagli umani stessi, la flotta è in realtà costituita da quello che resta dei terrestri alla ricerca di una nuova terra. La serie unisce trame di complotti di potere, sentimenti e amore per il diverso, in questo caso i Cylon, corredati di battaglie, salti temporali, di morti e di nascite.

 

Esorcizzi quello che sei guardando una serie o semplicemente ti rilassi pensando a altro, le buone serie sono quelle che ti entrano in testa, che ti fanno affezionare ai loro personaggi, che ti lasciano l'amaro in bocca quando vengono chiuse!

Ovviamente parlo di serie non italiane, perchè quelle italiane sono un pianto, prive di inventiva, con attori mediocri e idee banali. Ormai da questo punto di vista tutti ci superano, anche i tedeschi, che una volta erano identificati con l'ingessato Ispettore Derrick, sono stati capaci di produrre dei comedy tipo Lolle o Kebab for Breakfast, crime come Cobra11 o Hamburg Distretto21 che nulla hanno da invidiare alle serie americane.

 

 

 

Con tag serie tv

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post